Ma-le parole

Mi è capitato di assistere a un alterco per futili motivi, talmente futili che potrebbero definirsi virtuali. I personaggi si sono scambiati i “nomi”, come dicono in alcune parti d’Italia (non dalle mie), cioè si sono insultati, e dopo che una fazione si è allontanata, l’altra è rimasta a lamentarsi per le ingiurie subite.

Ho notato che quella che sembrava avere colpito più efficacemente, era l’accusa di essere una donna di facili costumi. La cosa curiosa è che però io ne avevo sentite altre, ben più pesanti, almeno per me. Essere messi in discussione per la propria capacità di capire è più grave, secondo me, che essere tacciati di dissolutezza morale in campo sessuale.

Mi spiego meglio, mi dispiacerebbe molto di più essere definita stupida che zoccola. Invece nel caso in questione era il contrario.

Evidentemente non aveva capito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...