Ma che vita è?

Leggevo ieri l’articolo a pagina 4 sul Gazzettino, una prestigiosa pubblicazione della provincia di Pavia, che certamente tutti conoscono. Tutti quelli della provincia di Pavia. (Errata corrige: mi comunica un residente della provincia di Pavia che non l’ha mai sentita nominare.)

Vi si parla di Second Life, finalmente in modo decente e non arraffone come succede di solito. Se non altro vengono presentati aspetti trascurati negli articoli di grande diffusione, perché il popolo preferisce informazioni pruriginose, che confermino il sospetto che la rete sia un enorme bordello. Invece è un bordello di dimensioni medie.

Nell’articolo però si fa un’affermazione che mi lascia perplessa “Le interazioni umane sono identiche a quelle della realtà”. I casi sono due, o chi l’ha scritto conduce uno stile di vita assai curioso, oppure sono io quella disadattata.

Mi rendo conto di essere un campione di residente sui generis e quindi poco significativo; non mi sono mai sposata, non ho mai allevato cavalli, non amo stare nei gruppi dove siamo tutti amici e ci vogliamo tanto bene e stasera suona quel dj figo non mancate, e per farmi salire sulle ball per danzare ci vuole un argano o uno stato di alterazione alcolica. (Il tango no, il tango lo ballo volentieri: son tanguera dentro il midollo).

Interazione umana in Second Life. Alex in formato nastro giallorosso (la Roma non c'entra) incontra i nonni morti di Bryn Oh nell'installazione "Family Unit".

Quindi, appurato che sono io quella strana, prendo atto che è normale alzarsi la mattina e decidere di essere un manager, proprietario terriero, regina o semplicemente artista, tutti titoli ampliamente diffusi in Second Life, presso la categoria di quelli che io definisco “Sedicenti”. E di conseguenza è normale e comune interagire col resto degli esseri umani che diventano rispettivamente staff, inquilini, sudditi o giornalisti. E’ normale stringere relazioni amorose della durata media di settimane, con matrimoni che durano meno del periodo delle pubblicazioni. Mi domando come si regolino nei Municipi di residenza di certi personaggi adusi a numerose e reiterate ufficializzazioni di accoppiamenti.

E mi chiedo stupefatta come facciano a interagire con quei modi diretti, al limite del reato, quando approcciano una sconosciuta per strada. E come tacere dei legami familiari creati e distrutti, delle alleanze transitorie, dei tradimenti come se piovesse, dei sorrisi a denti stretti, dei segreti di Pulcinella, degli inganni e delle finzioni.

La mia vita è molto diversa, povera me. Io do’ del lei a chi non conosco, antica che sono, non chiedo e non offro confidenze ai passanti, non intervengo nelle discussioni altrui e soprattutto non millanto.

Sconsolata apro gli occhi sul fatto che le mie due vite sono assai differenti, e tristemente mi avvio verso la prima fermata del teletrasporto.

Annunci

7 pensieri su “Ma che vita è?

  1. Per forza, le informazioni che vengono date al pubblico non residente sono approssimative, spesso dettate da esperienze insufficienti e parziali e soprattutto inesatte.
    Esiste ancora invece, dal mio punto di vista c’è fin troppa gente (ma io sono anomala, come ho già detto), ma comunque c’è anche un certo fermento “culturale”. So che le virgolette potrebbero offendere qualcuno, ma mi sento più in pace con me stessa se ce le metto. :)

  2. In effetti non mi ha mai interessato e probabilmente ignorarlo mi ha fatto credere che non esistesse più. D’altra parte, la quantità di informazione, corretta o meno, che ha riempito i media al suo esordio si è praticamente azzerata, quindi…

  3. Non è vero. Ci sono numerosi articoli recenti sul tema su siti/riviste/pubblicazioni internazionali online, per lo più. Ma per restare in Italia, Vogue se n’è occupato e stendiamo un velo pietoso sul “come”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...