Italia-Olanda e ritorno

Questo è il viaggio testè compiuto.

No, non sono rimasta bloccata dalla piena. Sono tornata a casa salva, anche se non troppo sana. A Delft, nella piazza desolata già alle sei di sera, le folate erano impietose, e si sa com’è il vento olandese, fa girare le pale.

Però la missione è stata compiuta e ora non resta che verificare la bontà dell’intuizione da businessman del mio nasuto compagno. Ho trovato anche il tempo e il modo di fare una carrambata travalicando il confine della virtualità (insomma ho incontrato un’amica di Second Life), e di questo sono molto soddisfatta; non abbiamo mai sbagliato strada, nonostante due navigatori (molto divertente impostare due destinazioni diverse e sentirli litigare tra di loro) e, a parte un flash sospetto a Stoccarda… forse non abbiamo preso nemmeno una multa.

E ora un po’ di attività formativa. Seguono alcune immagini che illustrano aspetti forse meno conosciuti, ma fondamentali, per la conoscenza dell’Olanda.

Mentre ad Amsterdam ci sono le donnine discinte, a Delft in vetrina ci mettono i gatti in pelliccia.

Dietro la piazza principale, alle spalle del Municipio, è possibile urinare in pubblico. La presenza di un adiacente tendone-birreria potrebbe non essere casuale. Ovviamente le donne se la tengono invece...

 

Un particolare del tetto del nostro albergo. Quella affacciata non sono io.

 

 

Lungo le strade della città si possono incontrare numerose spugnette di questo tipo. Non siamo riusciti a capire il perché.

Annunci

5 pensieri su “Italia-Olanda e ritorno

  1. Anche io sono stata a Asterdam a fine settembre , e mi è rimasta nel cuore. Tralasciando i divertimenti per cui è conosciuta, esteticamente è una città fantastica! Tutte quelle case un pò goffe e storte, tutte così diverse.. ti catturano!
    E devo dire che anche io ho trovato moltissime cose insolite e curiose girando qua e la per i numerosi canali! Non puoi perdertela!

    Un altro paese Olandeseche mi piacerebbe vedere è Rotterdam ” il paese dei mulini!”, molto più naturale e meno urbano… spero di andarci presto!

    A presto;)

  2. Sono stata ad Amsterdam anni fa, in gita di piacere. Stavolta era un viaggio, per così dire, d’affari…
    Bello trovare gatti dappertutto, ma io ho trovato soprattutto quelle misteriose spugnette gialle per terra… spero che qualcuno spieghi l’arcano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...