A volte ritornano (ove si cita BB che non è Bed and breakfast)

La mia attività di copy-food-blogger continua, copio le ricette abbastanza stolidamente perché la mia competenza in fatto di culinaria è decisamente limitata. Conosco i nomi dei cibi, degli alimenti e anche di qualche specialità; a volte li riconosco se li vedo nel piatto. Provo entusiasmo per la categoria dei dolci, soprattutto se sono di colore scuro.

Per il resto c’è poco da dire. Non succede niente in questo Paese.

Scherzo.

Sono sopraffatta dagli eventi e spesso infastidita dagli altri esseri umani. Da quelli che urlano per strada per esempio (a meno che vi siano motivi di reale emergenza, come un incendio o il ritorno di Godzilla).

Con un breve volo pindarico atterrerò sul divano a proseguire la mia maratona di “Breaking Bad”;  mi ricorda tanto quando  lavoravo all’Università, stessa precarietà, stessi rapporti al limite dell’accoltellamento, solo lo stipendio era diverso.

La fiction è meglio del reality.

Il gastro-blog

So che sembra paradossale. Ma nonostante il ritmo letargico di aggiornamento di Immaginequesto blog, ne ho aperto un altro. Ove si parla di cibo e ricette, ma non è un blog di cibo e ricette. E tenendo conto che non so cucinare è un bell’azzardo.

Come ne trascuro uno, posso agevolmente trascurarne due.

(Che poi, volendo, ce ne sarebbe anche un terzo, di cui è meglio tacer).